Pubblicata il 16/07/2019
La morte aveva occhi di plastica ed ali
di vetro

nel vento dei respiratori in silenzio
di pietra

non aveva neanche un minuto
e tutto il tempo del tempo

accarezzava
le tue mani calde
le mie urla smorte

maggio 1989
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)