Pubblicata il 15/07/2019
L’impero dei social

l’umanità dal pollice spedito
ovunque imperversa: la social piazza
amplifica, gratifica e sollazza
il beota di turno imminchionito.

altri neofiti del sacro verbo
fieri lo assecondano prontamente
così impettito, l’arguto demente
fa scempio di ogni prudente riserbo.

suo scibile immenso leggiadro spande
tra dita e tastiere senza controllo
con strafalcioni profusi a ghirlande

di motti e sentenze mai è satollo.
più non è tempo di porsi domande,
la stupidità è giunta al midollo.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

Piaciuta' per l'onesta' e verita' contenuta

il 15/07/2019 alle 12:00

Da libro di testo futuribile.

il 16/07/2019 alle 10:20