Pubblicata il 30/06/2019
Piove sulle mie ali stanche.
piove sul mondo da difendere.
piove sull’indifferenza dell’umano difeso.
piove sulle spalle di un bambino,
nudo e invecchiato,
che paga col sangue
colpe non sue.
piove sui cannoni caldi
e sui corpi degli uomini
dilaniati dal loro canto.
piove sui sogni di coloro
che ancora credono
portandone via il colore.
piove sul mio viso,
sulle mia mani insanguinate,
sui muscoli impotenti segnati dalla fatica,
sulle mie ali incapaci di volare.
piove sui miei occhi
e la pioggia porta via
le lacrime versate e da versare,
scioglie il mio corpo in un rivolo
di compassione che si confonde
nella tempesta e
dimenticato scivola via.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)

Molto bella davvero, caro Stefano! Significativa e coinvolgente!

il 01/07/2019 alle 13:30

Grazie.

il 01/07/2019 alle 16:21