Pubblicata il 18/06/2019
Passo sotto la scala di quella casa,

questa casa dalla porta viola,

piena di lastre da scalare.

ogni gradino è una picconata,

non ho l'imbragatura, me la sono scordata.

mi ci vuole una visiera

per proteggermi gli occhi.

tu ci sei,

anche se di te non resta

che un porticato avvizzito;

non resta che un neon appassito,

sotto coltre di polvere violenta.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (3 voti)

Sempre originali e profondi i tuoi scritti

il 18/06/2019 alle 12:55

Grazie Lara! Ti ringrazio di cuore.

il 18/06/2019 alle 14:38