Pubblicata il 12/05/2019
Nell’arcaica dolcezza
d’un’impressione avvolgente
s’identifica
la sfinge d’un amplesso d’amore
disperso nell’abbraccio muschiato del tempo
Riaffiora un’aura preziosa
sciolta nella sagoma filiforme
d’una mano
intinta nelle note screziate d’un’acre malinconia..
sa ammorbidire l’infinità del miraggio
rannicchiato nell’universo della pupilla
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

Momenti visivi di un antico amplesso vissuto negativamente tornano alla mente creando ansia per il futuro. Versi apprezzati!

il 13/05/2019 alle 15:25

Sempre graditissimi i tuoi commenti Graced, buona serata

il 13/05/2019 alle 20:26