Pubblicata il 05/05/2019
Stasera esco
nell'aria antica
vecchi pianoforti
e fantasmi dalle dita
invisibili, ehi ciao
saluto il cane al guinzaglio
di una donna senza storia

la città sale e scende
le sue scale, i palazzi
chiudono le imposte, non
so se questo è un sogno
perché la schiuma sale
dai tombini...è una schiuma
bianca simile alle cose
che non esistono.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (5 voti)

Fra sogno e realtà, questi versi si leggono con molto piacere

il 05/05/2019 alle 10:25

Interessante immersione nell'incomunicabilità e alienazione metropolitana.

il 05/05/2019 alle 12:08

Incomubicabilita 'si ma ci metterei anche un pizzico di coscienza ecologica.. Vedere non solo in chiave psicologica ma anche dal vero... Disastri ambientali che corrodono luoghi...

il 05/05/2019 alle 20:27

Grazie a voi Archana, Eriot e Ginni.

il 06/05/2019 alle 07:12

Immaginifica : apprezzata!

il 06/05/2019 alle 09:19

Ti ringrazio Graced, molto gentile.

il 06/05/2019 alle 16:13