Pubblicata il 02/05/2019
Struggimento alternato a Barbaresco d’annata
dove nel breve istante di torride emancipazioni
avvocati virtuosi con raggiri di samba
danzano avviluppandosi nel caos di fine settimana
pensando ai tripli panini di Bordighera
la notte quando tu palesasti desertici e siderali amori

allora si scappa dal sommergibile annacquato
di fanghiglia catartica e cerchi disperato altre specie
vagando senza meta qua e là ma poi
configurato nel marasma generale trovi
miracolo miracolo all’ angolo di corso Massimo
via Campana una che chiede ma dà

struggente nostalgia di Bordighera ma
finendo contro le contrazioni sottili e lucide
di incontrollati sensi tu esageri
corri uomo corri con insperato desiderio esoterico
vagheggiante congiure e ti destreggi
abilmente tra perifrasi pesanti e sniffanti

così giungi e lo sciamano ti aspetta dove
su di un rosso sfondo di catastrofe atomica
ballano dèi scialacquatori e cicisbei occhieggianti
a formare concentriche figure ma Bordighera affonda
chiave universale di coturnati Achei...

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
I poeti del sito abitanti in Torino certamente sapranno dell' angolo di corso Massimo con via Campana...
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (6 voti)

eccellente...

il 03/05/2019 alle 11:33

Una bella sarabanda!

il 03/05/2019 alle 13:11
PH

stupenda...

il 03/05/2019 alle 14:53