Utente eliminato
Pubblicata il 18/02/2003
Dolce zagara che porto nel becco
volando nell’indaco del cielo morente,
ti trovai persa nei gorghi di un ruscello;
il tuo profumo era così forte, benché molli d’acqua
i tuoi delicati petali.
Mi chiamasti, dolce zagara, come io chiamavo te
col mio canto che sgorgava dal cuore.
Ti ho raccolta, portata in volo
per vie azzurre fatte di vento
e sempre il tuo profumo mi palpitava nel cuore.
E se nel vento e nella pioggia
qualche mia penna se ne va
e cade qualche tuo petalo
giù sulla terra sorda e pesante
le mie ali ancora portano la tua corolla
fra i caldi raggi del sole
a profumare il mattino.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Magnifico volo Fulvio! magico e colorato nel sentimento d'azzurro che proponi con una delicatezza appena sfiorata dal vento profumato del mattino. Molto suggestiva e levitante!
Un caro abbraccio.
Max

il 18/02/2003 alle 10:25

oddio....chi sei?
La zagara sono io....o meglio, lo ero.
Si, forse solo lo ero.

Kay

il 18/02/2003 alle 10:38

E' un amore forte, guerriero consapevole dei dolori della vita e per questo inarrestabile ... spalla su cui appoggiare il volto stanco ... ali con cui volare ... per sempre

è un meraviglioso canto d'amore
un abbraccio
Cristiana

il 18/02/2003 alle 11:35

veramente più di una. Tante.
Ammetto di aver avuto un sussulto al cuore.
Che male.....

Kay

il 18/02/2003 alle 12:54

Un entusiasmante volo caratterizzato da eterna speranza ben delineata nella tua ultima strofa.
Prendi il volo "bulbul" del paradiso,
e porta in cuor tuo il profumo di petali senza tempo.
In bocca al lupo, mio caro amico!
,-)
M'

il 18/02/2003 alle 21:03

Lirica delicata dai toni leggeri e seducenti.
Un piccolo canto melodico.
Bravo, Fulvio
Ernesto

il 18/02/2003 alle 21:23

...e in tenero volo
trasporto
profumo
d'emozioni
e di leggerezza
d'infinito...

un baci cri

il 18/02/2003 alle 22:46

che emozione, leggerla!!..fragile e profumata come la carezza del fiore che cosi' bene e' uscito dal cuore tuo..Luna

il 19/02/2003 alle 12:00

Bellissima Bul

affascinante metafora
per un lungo amore
si sente l'odore del volo

Baci Kat

il 01/03/2003 alle 19:56