Pubblicata il 20/04/2019
“Disoccupate le strade dai sogni, ed arruolatevi nella polizia,
ci sarà bisogno di partecipare ed é questo il modo,
al nostro progetto di democrazia.”

urlava sarcastico Claudio, il Menestrello.

il Sogno era sembrato possibile!

era sembrato logicamente vincente!

era "The Dark Side of the Moon"

l´altra parte della luna, che si specchiava nel mare.

“La parte scura”

di un delirio collettivo, psichedelico e dogmatico, di militanti,
di lotta, di strani menestrelli, di poeti e streghe di ritorno.

di cortei e di poesia, di disordine e di amore, e di passione,
di coraggio, di ansie e di paure e di odio verso il Nemico,
che come ripeteva il Menestrello:

"Cammina nelle tue stesse scarpe!"
quindi anche se le tracce non le vedi é sempre dalla tua parte.”

“La socialdemocrazia non va a caccia di farfalle.
il nemico marcia in testa a te ma anche alle tue spalle.”

“Ma che nebbia, ma che confusione, che aria di tempesta,
la socialdemocrazia é quel nano che ti arresta!”

“Il nemico, marcia, sempre, alla tua, testa!”(Claudio Lolli)

il Nemico ci cammina di fianco, davanti, alle spalle, in testa,
nelle piazze, sulla strada, ci logora, ci infiltra, ci corrode, ci usa.

il Nemico marcia con Joan Baez e Bob Dylan
nelle logore scarpe di Mister Tambourine Man,

cammina, il Potere e Soffia Risposte nel Vento,
bussando, irriverente, alle Porte del Paradiso.

fa il dandy con Michelle , “Ma Belle”, le sussurra,
canzonando Let it be, Let it be, Let it be!

scodinzolante, nelle sembianze di un Cane Nero,
per la Via Stellare al Paradiso, dei Led Zeppelin.

il Potere si confonde nelle smorfie delle Pietre Rotolanti,
senza trovare alcuna Soddisfazione, no, no no!

accende il Fuoco pagàno, che divora Jim Morrison e i Doors, e in una triste Parigi, gli brucia la sua anima inquieta e la sua giovane vita,
this is The End, mormora, my only friend!

nega un Piccolo Aiuto, dai suoi amici, a Joe Cocker,
mentre urla disperato e solo, in una immensa Woodstock,
“Ho bisogno dei miei amici, ho bisogno di qualcuno da amare!”

amletico chiede a Grace Slick
“Non ameresti amare qualcuno da amare?”

il Nemico chiama la Who Generation in Quadrophenia,
fra gli adoranti seguaci di Tommy, nel suo silenzio autistico,
e di Tina Turner, travolgente zingara, regina dell´lsd.

hey Joe, dove scappi? Chiede beffardo con Jimi Hendrix,
hey Joe, dove vai, con la pistola in mano?

con in braccio il fucile di Pat Garret, uccide Billy the Kid,
mentre Bob Marley spara allo Sheriffo, con i suoi Buffalo Soldiers.

cammina con Lou Reed sul lato selvaggio della vita, il Nemico!

nel freddo del parco, in dicembre, il Potere corre con mutandine di pizzo, intorno alla geniale follia di Aqualung e dei Jethro Tull.

confessando sacrilego: “Quando l´Uomo creò Dio,
lo creò a sua immagine e somiglianza!”

prepara aperitivi ai boss della “mala” di Londra con il suo Karma meccanico vendendo alla libbra, l´Inghilterra della Queen of Maybe,
al pic– nic dei Genesis, durante la battaglia di Epping Forest.

sfrecciando sulle moto cromate di Easy Rider, accorre insieme ai Jefferson fra i Volontari d´America,
per costruire una città fondata sul Rock and Roll.

tagliente e lacerante, in Smoke on the water, dolce come un Bambino nel Tempo, osserva da un hotel, il fumo sull´ acqua e le fiamme nel cielo, dei Deep Purple sorpresi da un incendio sul lago di Ginevra.

urla stremato, dentro un Woodstock visionario, Summertime,
l´ Estate più disperata di Janis Joplin, con il suo Bobby Mc Gee!

sussurra, dolcemente sensuale in Because the Night,
il desiderio fortemente sognante e poetico di Patti Smith:

power to the People!
(Il Viaggio di Hock)
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)

Acuta ma un po' lunga per essere poesia..

il 21/04/2019 alle 05:46

Uno scritto reale ,un applauso clap clap clap

il 24/04/2019 alle 09:03

Un grazie a voi, voleva essere un tributo a dei grandi poeti/cantanti che mi fanno compagnia da molti anni, tanti non ci sono piu´ ma le loro composizioni restano sempre piu´vive che mai... Un saluto rock!!!

il 26/04/2019 alle 19:50