Pubblicata il 20/04/2019
I riti della Settimana Santa
qui sono scenografici
cupi ululano al buio.
il dionisiaco strappa a un tratto
il bianco velo cattolico
si veste di barocco
affonda spade d’argento
frusta sensuali corpi nudi
insanguinati
e urla di dolore.
risorge poi lo spirito
come i falchi
che roteano
sulle pietre dissanguate
di Badisco.
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)

quanto di dionisiaco c'è nella chiesa e nella vita in generale, noi lo sappiamo….è che manca il "dopo", l 'interpretazione, perché il dionisiaco era una dottrina mistica…..piaciuta assai

il 23/04/2019 alle 12:37

Grazie, Arturo

il 24/04/2019 alle 17:10

Molto bella e intrigante =)

il 28/06/2019 alle 12:20

Geazie, Julian!

il 28/06/2019 alle 13:46

Questa poesia mi ha fatto pensare ai riti della settimana santa in alcune regioni del sud, la mia per esempio, la Puglia. Il testo mi piace, brava!

il 15/07/2019 alle 22:20

Grazie, (E)Manu. Hai ragione. Io sono pugliese.

il 23/08/2019 alle 19:41