Pubblicata il 06/04/2019
La lode si levi sempre
ad onorare te, possente frullino!
da tutti coloro che con le mani lavorano
un peana si innalza per te.
da frenetici, vorticanti elettroni
trai la tua linfa vitale.
il tuo grande cuore,
possente motore,
i cui avvolgimenti li trasformano
in infiniti vorticosi giri,
li trasmette ai grintosi dischi.
niente resiste alla vostra possanza:
non il duro e crudele acciaio,
che di rosso ciliegia tinto,
cede come il burro
di fronte al vostro attacco.
non il tenace cemento
che si arrende
in una nuvola di polvere soffocante.
così possente sei, ma anche
incredibilmente preciso.
guidato da ferma mano,
millimetrico rimuovi ogni asperità.
modelli, lisci, levighi, lucidi,
finché ogni superficie
riflette come uno specchio.
abbiamo lavorato a lungo oggi, insieme.
ora riposa,
riposto nella tua valigetta
mentre il tuo motore lentamente si raffredda,
in attesa, con i tuoi dischi,
della nostra prossima volta.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)

...Bentornato, Solo,...al frullio delle ali di farfalla sei ritornato passando sui vertiginosi movimenti elettronici del frullino...dall' eleganza barocca alla dinamica realtà odierna...alla prossima...

il 07/04/2019 alle 11:54

...chiedo scusa ma invece di leggere "al frullio" devesi leggere "dal frullio"...

il 07/04/2019 alle 11:57

molto originale e sentita.

il 07/04/2019 alle 12:43

Quando il mestiere ti entra nell'anima e' simbiosi .bravo e bentrovato

il 08/04/2019 alle 12:20

Bentornato amico Solo

il 08/08/2019 alle 18:44