Pubblicata il 04/04/2019
Sai, dolce incanto,
è comi tu dici.
che ero già vecchio tanti anni fa
ma ora che sono più antico del tempo
nei miei intricati reconditi sogni
inseguo la scia di una leggiadra chimera che non ha età
la primavera!!

È un’utopia io lo so!!
è lontana e non la raggiungerò mai
perché ognuno di noi
ha l’affetto che merita, la verde propria unica vita vissuta
di quello che nel tuo roseo futuro
di stupendo verrà

ma non importa!! Variopinta farfalla,
con sarcastica sana ironia vivo osservando
l’espressione del tuo bel viso quando con il tuo modo di fare
a volte dolce e un po’ prepotente mi regali un sorriso
che mi dà il buonumore

potrei vergare le pagine di mille preziosi incunaboli
e impregnare d’infinito con miriadi di colori la volta del cielo
ho scritto potrei, potrei sì!!, ma a che servirebbe,
se ora la mia mano trema e la mia voce tace

tu possiedi ali ricamate con fili dorati
per spiccare con la tua giovinezza un nuovo volo
verso una nuova meta sicura
non io che ho perso i miei anni nel lungo viaggio
precipitando tra le rughe di un sole nero

ho scritto potrei, ma non oso
perché tutto è già scritto nel fato
anime uguali dentro un unico specchio
indistinte, ma sempre lontane,
che non cercano nulla ma solo un sorriso
mentre ogni giorno la vita con mille rimpianti, accelera scorre,
e crudelmente senza voltarsi indietro in un minuscolo istante va via
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)