Pubblicata il 02/04/2019
E stavo un dì intenta ad aspettare
che cosa esattamente non so dire
ci stavano tantissime persone
in fila,tutti in piedi,lungo un viale.

E mentre che attendevo (e un pò sbirciavo),
mi parve di vedere qualche d'uno
non son sicura ma da qui credevo
d'intravedere un volto familiare!

Ma sì,è Cantorom seduto
che guarda spazientito l'orologio
e l'altro,'npò più avanti assomigliava...
ma sì,è Ravachol che legge!

E mentre che guardavo circospetta
ma pensa 'pò chi vidi trafelata
arlette che s'aggirava disperata:
avendo fretta provava a saltar la fila!

Ci stava poi Gabriela che,con fare saggio
invitava tutti ad aver pazienza
qualcuno,giustamente,domandava
"ma che ci sta di là,un paesaggio"...?

Arrivavano,frattanto,altre persone
alcune spettinate,altre nervose
non si capiva bene là che facevamo
intanto Vir ha un calo di pressione!

E mentre chiedo lumi al mio vicino
m'accorgo d'esser già quasi al traguardo
m'arriva giusta in faccia una vampata
che quasi svengo mezza tramortita.

A fianco a me due vispi diavoletti
m'incitavano,pungendomi, a saltare..
sapeste che spavento,non vi dico.
Che botta presi,cadendo giù dal letto!
  • Attualmente 4.125/5 meriti.
4,1/5 meriti (8 voti)

Si, certo che mi ricordo. Eravamo in fila presso un locale trasteverino dove si fa una matriciana da sballo, m’era arrivata la soffiata che non bastava per tutti e aò, che te devo da dì?... ho saltato la fila a piè pari e “te saluto core”. Quanno ce vo’ ce vo’. Ciao Genzià.

il 03/04/2019 alle 00:27

Nel tuo sogno hai reso protagonisti con goliardia alcuni personaggi del sito; molto spassosa e godibilissima questa tua poesia.

il 03/04/2019 alle 07:47

Troppo simpatica e particolare....comunque è vero, a suon di poesie le persone entrano nel nostro mondo e nei nostri sogni, forse in maniera più reale che a conoscerle dal vivo.

il 03/04/2019 alle 07:49

aò Arlette e mò potevi dì prima perchè saltavi,che saltavamo assieme.Anvedi ò!Sì Aug,alla prox ne aggiungerò altri,se non mi linciano prima :P Vincent grazie

il 03/04/2019 alle 08:25

Un sogno bello e simpatico,io avrei fatto come Arlette pe' magna' a matriciana

il 03/04/2019 alle 10:24

pure io eh.Certo il fuocherello era destinato ad altro ma l'avremmo senza dubbio dirottato a favore di un bel piatto ristoratore :P

il 03/04/2019 alle 12:34

ciaooo,mi fa piacere che ti sia piaciuta,calo di pressione compresa :P

il 05/04/2019 alle 21:30

aò, che te possino... a me nun me ciai messo :( mò ne fai una tutta pe' me, ecco!!!

il 06/04/2019 alle 12:58

sarai uno dei primi nella prossima,giuro :)

il 06/04/2019 alle 13:29

Come mai tra le tante mi hai proposto da leggere queste due?

il 04/06/2020 alle 13:48

Perché hanno lo stile spensierato e leggero di quella che ti eri soffermato a leggere prima, quella in dialetto.

il 04/06/2020 alle 15:31

...Ciao, carissima... sai che non mi ricordo di questa ? perché sto guardando l' orologio ? forse perché stavi facendo tardi all' appuntamento...comunque è carinissima...Ciao !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

il 04/06/2020 alle 17:40

Beh, come vedi è servito questo revival di tuoi evergreen. Quel letto non letto diletta l'attore lettore, lauto autore.

il 04/06/2020 alle 19:24

Ciao Romeo, mi fa piacere che ti piace. Bel gioco di parole, grazie Ben.

il 04/06/2020 alle 20:52