Pubblicata il 29/03/2019
Non è libera l’aria
incatenata a un verbo non compiuto,
è una infida caligine che appesantisce il vento
e sfuma il colore dei ricordi.

È una cappa serrata
e offusca il tratteggio d’un volto
che agli occhi è stato viale d’amore penetrante,
ora inciso sull’ali d’un pensiero.

non è libera l’aria,
ferma e pesante frena nei polmoni
e riavvolge il sangue con spine a far da rocche
così che al cuore resti solo nebbia.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)
Jul

Bella e coinvolgente

il 29/03/2019 alle 19:30