Pubblicata il 15/03/2019
Ti lasciavo
portando sulla pelle
il prezioso profumo
dei nostri corpi
delle carezze
la rarità di parole
sfuggite
dal tuo segreto altrove,
del piacere che ci invadeva
salendo ad esaltare
la mente.
ti lasciavo avendo posto
nelle tue mani
il fiore più bello
del mio giardino.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (3 voti)