Pubblicata il 14/03/2019
Sere dei passi
accatastati a immagini
da cogliere e discernere,
sere del vento
che dondola le lampade
e rotola silenzi,
sere di frasi smesse
che indugiano nel tempo
come vapori grigi
su alberi sommersi.

l'alticcio inciampa,
alterca ad una porta
finché ritenta il passo
e nuovamente arranca.

parole si allontanano,
sorridere sommesso,
qualcuno ha urtato
col piede in un barattolo;
rifà silenzio.

sul davanzale il gatto
del vicolo, le fusa
dietro l'imposta.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)