Pubblicata il 13/03/2019
Ancora corridoi tristi,
tra stanze uguali,...

di nuovo nelle mani
degli altri, la tua vita
scandita da flebo
ed esami,
attesa di esiti,
che logora corpo
e mente.

di nuovo scrutare
il cielo da un quadrato
di finestra:
la notte,
con le sue
stelle lontane
invano ti consola.
  • Attualmente 4.4/5 meriti.
4,4/5 meriti (5 voti)

Momenti della vita che si macchiano d'oscuro....

il 13/03/2019 alle 11:40

sono accanto a te......non cedere... non cedere mai ...la sua sopravvivenza forse più che dai medici dipende esclusivamente da te.....auguri con sentimento ed amicizia....Gabriela.

il 13/03/2019 alle 21:09

Grazie è notte e non dormo, rutta la mia famiglia spezzata.. Io qui in pensione, lui in ospedale, i gatti a casa da soli.. I parenti assenti... Mah.. Speriamo...

il 14/03/2019 alle 03:48

Scusa tutta

il 14/03/2019 alle 03:48