Pubblicata il 09/03/2019
Come radice d'albero
che lenta scava e cerca linfa
così,scendo,a mani nude
dentro l'anima mia,che vive.

Impetuoso,il vento,
scuote le mie fronde
fino a piegarle.

Mentre,a mani nude
e scrutando il cielo,
intreccio radici
sempre più profonde.

"E se tu scruterai a lungo in un abisso,
anche l'abisso scruterà dentro di te"
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (6 voti)

ti veste bene questa tua, voglio dire rispecchia la tua natura profonda, e come radice non solo scavi dentro , ma scali anche in cielo , e bene hai chiuso con il grande Nietzsche , sì, la profondità mi ha sempre affascinato in una persona, uomo o donna che sia, , l'abisso , ognuno di noi lo è, e il significato vorrei tanto sapere da te, cioè essere scrutati dall'abisso…:-)))) ,,,cmq questa mi è piaciuta assai, ogni tanto esco dalla tana, e mi piace ragionare su quello che lasciano le tue parole intendere in radice, calandomi nel tuo abisso, ma no, ho paura solo a nuotare in superficie, anche se ad ascoltare questo mare d'inverno vorrei come una conchiglia raccolta e sporca, fare eco d'abisso ...ciao vir

il 14/03/2019 alle 19:35

secondo me scrutare l'abisso vuol dire cercare quel qualcosa di interiore ed oscuro che esiste in ognuno di noi,per potersi aggrappare e non cedere alle avversità della vita,rappresentate dal vento che scuote le fronde,la parte di noi più fragile ed esposta.Proprio come un albero che tanto più affonda le radici,tanto più non sarà divelto.Ma serve stare attenti,a questo abisso,perchè più ci esponiamo,più profondo potrebbe diventare..fino a caderci.Ogni cosa si mostra a noi nella stessa misura in cui noi decideremo di mostrarci.E se pure pensiamo di conoscere noi stessi,dell'abisso che abbiamo dentro non avremo mai né la misura né il controllo.

il 14/03/2019 alle 20:35