Pubblicata il 05/03/2019

sapete cosa c’è in capa al paradiso.
c’è Ravello. La casa dì Nana.
il bel vedere.
mai stato così…
il sudore che scivola
piacevolmente sulle
calde guance.
nei sogni , forse…una volta
nella vita mia , scopri
tale quadro.
nella realtà oggi …
so che esiste davvero .
guardo il Salerno da
questa casa e leggero mi
lascio andare.
dinanzi il gigante che dorme.
guarda l’orizzonte faro delle nostre navi.
divide la Costa a metà.
di fianco , il Valico del Chiunzi , altura
si sale in cielo,
li c’è il non finire.
all’altro fianco
il movimento del mare,
tace, si è innamorato di
minori e Maiori.
scendono fino a riva
pergolati di color oro.
limoni, arance e pompelmi.
e dietro c’è Positano.
dal color del Lino
e dal bianco vissuto.
scende un viale
fino all’acque dipinte.
fu Una lacrima di nostro Signore
che scese in questa costa e
creò la costiera Amalfitana.
un quadro , che il miglior pittore
ammira e ammutolito può solo
ascoltar l’ondeggiar del vento.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

Bellissimi versi dedicati ad una terra bellissima che lascia senza fiato il visitatore dove la gioiosita' delle persone rasserena le giornate

il 06/03/2019 alle 09:21

bravo :-)

il 08/03/2019 alle 10:02