Pubblicata il 11/02/2019
Tocco il tempo di passaggio per la mia via
di grida lacrime sorrisi pollici sui cancelli
il cane che c'è e che non c'era

salivo in groppa col dito in bocca
alla sorella con coda e orecchie mozzate

sguardo fanciullo ancora vincente
mentre la morte mi consuma senza salutare.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)