Pubblicata il 11/02/2019
Il bruno scorrer mesto e vigoroso
di questa gente arida e inquieta
sul greto cinereo del fiume della vita
brontola cupo e disperato
in un giorno di sole
dalle pietre sudate

il vecchio legno rimembra sulla sua corteccia
le grosse inondazioni, i tuoni, i colpi di bastone.
tutto sulla terra soffre e genera ambizione
come il mio cammino che lento s'arrampica
sul monte alto e canuto a voler cercare
il tenero frutto della sua liberazione.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)