Pubblicata il 10/02/2019
L'eterno ...
assoluto baratro
dell'immortalità
infinito spazio
d'umana sofferenza.

ma di un uomo
vi è ben poco
in queste sagome
che passar vedo;
son essi animali?
no!
gli animali
adorabili
son ai miei occhi.

son essi cose,
inutili però
ma pur sempre .. cose ..
certo dirti non so'
amico mio;
sicuramente
sono inutili ombre
nei loro stessi cammini.

ma si, ma si.....
deve essere
proprio così;
questi pseudo_umani
non sono altro
che spazzatura;
parlante però,
accidenti, parlano ... peccato ...
e il cervello?
ahh
anche quello!

di certo,
e a quanto
mi par veder
non usato ...
sicuramente inutile...

che tristezza; che tristezza;
ma nella loro apatia
essi vivono,
.. quindi a ben pensare...
essi fan più male a noi
eterno amico,
poiché questi inutili uomini
posson esser fatali.

si sa... si sa .. e come anche ..
l'ignoranza spesso
prevale sulla ragione
e la storia su questo
è nostra maestra.

il fato ha donato
a noi il sapere,
la conoscenza, l'infinito,
il regno dell'eterna fiamma;
a loro, cosa deve
aver donato?
niente presumo.. proprio niente.
il pensier
mi spaura, al solo immaginare
che vivere dovrò
accanto a loro,
in questa esistenza terrena.

non potrò
renderli larve,
striscerebbero ai miei piedi;
dovrò rassegnarmi
a vivere con essi...
si ..si.. e come no!!
che spasso.

la vita
la vita;
eterna ma breve agonia;
dopo!!
vedrete e udirete
la mia collera;
ve lo assicuro..
io sono colui
che era
che è
e che sarà ..
per l'eternità.

io sono
il Signore della vendetta
delle tenebre, del male
io sono l'ultimo
io sono lo splendente,
l'infinito abisso
l'assoluto silenzio
il potente Signore
della fiamma nera.

aprite le mani;
io vi annientero'
aprite le mani
affinché possa
annientarvi.

io sono il cerchio
io sono il punto
l' inaccessibile
l' innominabile
l'infinito abisso ....
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)