Pubblicata il 09/02/2019
Io
colsi il tuo fiore
saggiai il tuo frutto
bevvi alla tua foce
ancor ti attendo per ore
quando cala il sole
odo la tua voce

ora
trafigger il cor
uno stiletto
eterna dannazione
È l'emozione
noia, non dolore
compagnia in questo letto

ti ho cercata in altri
ti ho cercata in me
ho ottenuto solo solitudine
forse mi arrenderó
forse no
ma t'amerò sempre
felicità
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

Molto Bella

il 09/02/2019 alle 05:54

Piaciuta quel che passa per la testa e' un buon inno alla felicita'

il 14/02/2019 alle 18:01