Jul
Pubblicata il 08/02/2019
Vetro sbalzato da abile vetraio
sottile sinfonia del tuo cantare
il vetro metallico del mare.
appare,
scompare,
liquido ritornello
solfeggi uno stornello
da mimo irriverente,
metallo opalescente,
riflesso incandescente,
cristallo trasparente.
giocando con il sole
specchi la vastità dei cieli
lambendo il mondo
pezzente e moribondo.
l'anima annega
nel ventre tuo profondo
azzurro immenso abbraccio.
bello sarebbe
rapire e un po' fermare
un attimo il tuo andare.
stupisci sempre
incognito celeste
lasciati amare
e naviga lontano.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (5 voti)

Bellissima la chiusa

il 09/02/2019 alle 05:56
Jul

grazie Ginni!

il 11/02/2019 alle 20:05