Pubblicata il 21/01/2019
Spengo i pensieri
allungando il passo
su questo sentiero
che non riconosco.

Petali e foglie
ignari d'esistere
silenziosamente
affiancano il viaggio.

Tocco con mano
la fiamma ed il gelo
volgo lo sguardo
per cielo e per mare.

Poco m'importa
del tempo che sfiora.
Amo la pioggia
che scende di sera.
  • Attualmente 4.125/5 meriti.
4,1/5 meriti (8 voti)

è di sera che più assale la malinconia e tu la vivi quasi toccandola....

il 21/01/2019 alle 16:53

nel sentiero che non riconosco,infatti,non ho più accanto a me alcune figure importanti e nulla può essere come prima..la fiamma ed il gelo sono i due estremi,ed è per questo che entrambi fanno male.So cos'è il dolore.Il tempo non appesantisce ma sfiora chi sa dargli la giusta importanza:la felicità può durare anche attimi,ma essere piena.Grazie a te e Gabriela di aver apprezzato.

il 21/01/2019 alle 20:03

In queste parole intrise di malinconia si affaccia una seppur fioca speranza,piaciuta

il 22/01/2019 alle 11:32

...Cara Genziana, siccome è stato scritto già tutto, o perlomeno hanno provato...non mi resta che ritirarmi silenziosamente con petali e foglie ignari d'esistere...ti lascio con questi versi che certamente nel tuo inconscio mentre allunghi il passo su quel sentiero ti saranno venuti in mente prepotentemente...; un abbraccio, rom. #Forse perché della fatal quïete / tu sei l'imago a me sì cara vieni/oh sera...#

il 22/01/2019 alle 15:03

grazie gpaolocci.Grazie Cantorom,un abbraccio a te.

il 22/01/2019 alle 15:32

Bella e crepuscolare

il 23/01/2019 alle 07:14

grazie Ginni

il 23/01/2019 alle 09:43

Molto bella

il 21/11/2020 alle 10:05

grazie Germinal68

il 21/11/2020 alle 14:57