Pubblicata il 18/01/2019
Ed infine
il mostro nero
se l'è mangiato
il sole
e l'ha ingoiato
e digerito
ed espulso
e sotterrato
e ufficialmente spento
ma adesso come
la trovo la pala?
dopo che me l'hai fatta bruciare
al rogo
convincendomi che no
non ci sarebbe stato
alcun motivo per tenerla ancora
ed ora sola
non ho pala
nè luce
e mi muovo a tentoni
sulla terra nera
a cercare
la merda del mostro
e tutti voi
costruitevi quella vita che avete sempre voluto
andate avanti con tutto il vostro ordinario disordine
ma per favore
fate in modo di non calpestare
questa povera cieca
sulla terra nera
non ancora
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

Mi piace il tuo stile. Si nota una sincera rabbia ben scandita dalle parole e dal ritmo. Una costante nelle tue poesie che fa trasparire un'anima che pare travagliata. Saluti Mauro

il 11/02/2019 alle 18:16