Pubblicata il 12/01/2019
trotterellando come una tartaruga terrestre sopra un tavolo di tek della Thailandia mi trovai, d'un tratto, su un tratto ostruito da un trattore di un tipaccio tedesco che trainava un toro scappato dal Circo Togni perché innamorato di una capra tibetana molto testarda di un certo Tartarino di Tarascona dai trascorsi piuttosto tormentati.
trasecolai come un Tristano senza Isotta e, preso da un certo trip, afferrai il tipo per una tibia, gli tirai tre testate e lo stesi a terra come un tappetino di tartan !
trionfante come Pitagora dopo aver scoperto il teorema, mi tuffai dentro la trattoria "La Tortuga"
in un tripudio di tartine al topinambur, taralli tarantini, tartare di tonno al trifoglio e tabasco, terrina di tiramisu e un generoso trancio di torrone.
tutto ciò mi causò un terribile mal di testa che mi costrinse a letto sul mio tatami con tachipirina, tisane al tarassaco, un termoforo sulla pancia e la compagnia del mio gatto Turiddu.....troppa roba, ragazzi,...... ma tant'è.!!
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)