Pubblicata il 11/01/2019
Tornando a casa alza un istante
gli occhi al cielo terso che accoglie
le cime imbiancate, osserva i raggi
del sole che sfiorano le alide foglie.
verso l’imbrunire contempla dalle
finestre bimbi felici con i loro papà
nelle case che sorridono e ciarlano
e si trastullano con giochi di società.
rammenta l’ansietà nell’attesa della
telefonata anelata d'un nuovo amore.
nel rimboccare le coperte ai tuoi figli
indugia sui loro occhi colmi di tepore.
ora siedi alla tua tavola e comparti
con gli altri commensali il paiolo,
e chiedi loro come è stata la giornata.
questa credo sia la felicità, figliolo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)