Pubblicata il 09/01/2019
Torna a trovarmi
sui miei righi di tanto in tanto.
dobbiam tutti qualcosa a qualcuno,
io mi sentivo invitto con te accanto.
persino il fascino della luna
è schiavo di un riverbero.
ogni notte ti cerco,
nascosto come un tubero,
su Tristano 2.0@luna o l’altra.
credevano che la luna calante,
gli Arturiani secondo Elaine,
come me con te oramai distante
e come l’amore fosse vulnerabile.
stanotte di falce di luna caracollante.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)