Pubblicata il 08/01/2019
anche quest'anno l'abbiamo rimontato
il nostro vecchio albero spelacchiato
rigorosamente di fibra plastica totale
per salvare un vero abete dal Natale

ogni anno alla fine della festa
minacciamo di buttarlo dalla finestra
per sostituirlo con uno più fronzuto
dal colore più verde naturalizzato

invece rimpacchettiamo tutto quanto
e l'anno dopo lo riapriamo come d'incanto
pieni di meraviglia per il suo stato di degrado
e ci pentiamo di non averlo rinnovato

anche gli addobbi polverosi sono gli stessi
la pallina a mela regalata dalla zia
quelle rosse satinate scolorite
quelle bianche che si sono un pò ingiallite

i festoni anche quelli spelacchiati
lasciano pagliette luccicanti sul tappeto
le lucette son così piccine e il puntale
che ha la forma della cometa di Natale

una volta era giallo oro iridescente
ora il colore è più sbiadito e deludente
eppure ogni pezzo di questo vecchio addobbo
ci fa tornare in mente un bel ricordo

il momento festoso in cui l'abbiam comprato
la persona che ce lo ha regalato
il dolce speciale del quale era guarnizione
o quello fatto a scuola con il professore

in fondo questo vecchio albero malandato
ci ricorda sedici anni del nostro passato
sedici Natali passati in famiglia affiatati
ogni anno con i figli un pò più cresciuti

ogni anno con i nonni un pò più fiacchi
gli amici che vanno e vengono e gli acciacchi
forse è per questo che non l'abbiamo ancora buttato
questo vecchio alberello spelacchiato.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)