Pubblicata il 07/01/2019
Conosco la terra.
il suo antico mutare di rami.
l'odore che si insinua
tra frutteti e fiori.

conosco il capezzale
dei semi mai cresciuti
ed il soffio rigoglioso dei venti
che non sono ritornati.

conosco il sole padre.
il sole padrone.
che fa d'ogni stagione
riferimento.
un complice cenno studiato
per ogni commento.

conosco poesie astratte
che seguono scie di formiche.
fili d'erba appena nati
farsi guanciale di margherite.

conosco dell'aria il sapore
dolce di gioventù vissute.
e quello più aspro di incertezze,
affrontare cause perdute.

conosco la terra.
la sua tranquilla esistenza.
che accoglie le cose dolcemente.
ogni giorno diventa giorno buono
per un respiro pronto
anche a questo presente.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)

bellissima poesia e anche nostalgica!!!

il 09/01/2019 alle 15:54