Pubblicata il 03/01/2019
Ci sei sempre stata, sin da quel giorno così lontano
Sei stata il mio più duraturo, intenso rapporto umano

Ho vissuto con la presunzione che non avrei mai visto
I tuoi verdi occhi, chiusi nel buio lucente di Cristo

Terrorizzato dallo spessore di codesto sconvolgimento
Ti ho carezzato la mano, il bel viso, con smarrimento

La determinazione ha prevalso sull'ansiosa confusione
Sono stato consapevole di svolgere l'ultima mansione

Astergerti, vestirti, pettinarti, calzarti le comode scarpe
Lentamente, estenuantemente, il tutto, a regola d'arte

Ogni senso di colpa è stato complice dell' abbandono
Se ho sbagliato qualcosa, scusami, ti chiedo perdono

Una parte della tua essenza mi era già entrata dentro
Ora, ti ho nel profondo del cuore,sì, proprio al centro

Le reazioni non saranno avvinte da abitudini quotidiane
Avranno le equanimi collocazioni espressive e cristiane

Adesso, più che mai, ho bisogno anche di te al mio fianco
Non posso vivere senza il tuo odore e la tua voce accanto
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)

Bellissima, complimenti, Sir!

il 03/01/2019 alle 02:12

Grazie infinite, Francesco! Adesso, mia madre ha anche la sua poesia... come Sir John, mio padre! Un abbraccio sincero!

il 03/01/2019 alle 08:15

Composta e formalmente precisa, quasi trattenuta, per un dolore non torrenziale ma profondo..piaciuta

il 03/01/2019 alle 08:58

Grazie, amico Arturo! Sei stato "preciso" anche tu nel commentarla! Ti abbraccio con sincera amicizia!

il 03/01/2019 alle 13:53

scritta e sentita dal profondo del cuore dove c'era e resta sempre.bellissima ciao sir!

il 03/01/2019 alle 14:38

Grazie, amico Aldo! Sei stato "profondo" anche tu nel tuo commento! Un abbraccio sentito!

il 03/01/2019 alle 16:15

Una poesia emotivamente eccezionale e profonda.....bravissimo. Ricambio il tuo affettuoso saluto

il 06/01/2019 alle 19:30

Sempre gentile, educata e competente! Un grazie sincero, Cassiopea! Saluti a te!

il 06/01/2019 alle 20:05

Intensa ed emozionante, percorre le vie dei sentimenti fino a raggiungere il centro del cuore. Un abbraccio.

il 15/01/2019 alle 22:20

Molto bello. il tuo commento, Medea! Ti ringrazio di cuore! Saluti cari!

il 16/01/2019 alle 11:52

La tua poesia mi ha commosso perchè percepisco il tuo bisogno umano di lei come mi accade per mia mamma. e poi quel chiedere perdono, anch'io lo faccio ogni giorno come a comprendere soltanto ora, che non ci sono più , che avremmo potuto apprezzare ogni momento quel dono stupendo che il Padre ci ha fatto!

il 06/03/2019 alle 00:55

Grazie infinite, amica Pinki! Hai proprio ragione, quel dono vive e vivrà sempre dentro di noi! Un abbraccio sincero!

il 17/03/2019 alle 00:40