PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 28/12/2018
suonano lenti i passi nel cortile;
la voce delle rondini è la stessa,
lo stesso il nido tra le vecchie travi
del portico, e il frinire
dei grilli tra le siepi del giardino.
io chiudo gli occhi, Dany: una finestra
s’apre stridendo nella casa antica,
e la luce abbagliante dell’estate
entra tra i muri candidi, imbiancati.
quanti ricordi ancora! La penombra
dei pomeriggi estivi, ed il riflesso
dei carri, sferraglianti sul selciato.
c’era la guerra, allora: si aspettava
che la sirena gridasse il suo richiamo
per fuggire sotterra, nei rifugi.
c’era la guerra allora, e noi bambini
non capivamo l’angoscia delle madri
strette in preghiera davanti al crocefisso...
c’era la guerra, ma pareva un gioco
fuggire all’improvviso giù in cantina
lasciando il piatto a mezzo...

com’era grande quella casa, Dany!
andavamo a esplorare le soffitte,
il fienile in disuso, la rimessa
con la vecchia carrozza, condannata
ai tarli ed alla muffa...
c’era la guerra, ma eravam felici
delle povere cose che avevamo:
le ciliegie sull’albero in giardino,
il pane fatto in casa, i grandi armadi
e le casse ammucchiate nelle stanze,
piene di cose inutili, lasciate
nell’attesa di un tempo già passato,
che non ritorna più.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)

tempi difficili vissuti con l'ingenuità e la vivacità tipica dei bambini.Versi che raccontano ed emozionano chi la guerra non l'ha mai vista ma non può non sentirsi preso del carico emotivo,ancora molto vivo,di chi ricorda tutto e sa trasmetterne le sensazioni.Molto bella.

il 28/12/2018 alle 14:27

benvenuto Giacomo,il tuo stile è inconfondibile :)

il 28/12/2018 alle 14:32

piaciuta :-)

il 29/12/2018 alle 11:07

....e nel passato,lui vive il presente, si annulla in esso cullando la mente....mentre lo sguardo perduto nel cielo... rincorre ricordi tra nuvole piene.......bellissimo testo ...apprezzato senz'altro da chi ha vissuto le tue esperienze......Gabriela.

il 02/01/2019 alle 10:45