Pubblicata il 27/12/2018
.... e conto giorni a guardarmi
dentro un frantumato
specchio dei ricordi
in questa notte vergine
morsa dalla brina

mentre scorrono le ore
come grani di un rosario
in questa giostra d'atomi
e di lacrime sporcate

sono foglia senza ramo
alga senza scoglio
nell'asimmetrico sentire
di ogni solitudine

e in questo tempo inutile
di frasi sillabate
cerco un rumore nuovo

un giglio sopra i rovi

sotto una bianca luna
spersa sul nero sfondo
della notte
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)

Vero "POETA"......scrivi profondi e bellissimi testi ......sai penetrare nell'anima di chi ti legge facendole vivere le tue emozioni ....... che l'anno 2019 porti a te tanta serenità.....

il 27/12/2018 alle 10:20

molto apprezzata

il 27/12/2018 alle 11:34