Modugno D.

Modugno D.
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 7 di Febbraio del 2003

Simpatica! :)

Complimenti, bel puzzle! ;)

Ciao ciao

Roberto

il 07/02/2003 alle 13:02

Molto bella questa dedica ad uno dei primi grandi cantautori italiani, certamente "vero" e spontaneo.
Un caro saluto!
Axel

il 07/02/2003 alle 13:05

Omaggio di forte impatto caro Antonio, carico di sensibilità ed energia per un personaggio di straordinaria espressività e coinvolgimento. Molto bella la forma dinamica che hai reso nella scelta passionale della parola.
E' un piacere rileggerti!
Saluti carissimi.
Max

il 07/02/2003 alle 17:59

RE/LA/SOL/LA/ LE BIONDE TRECCE GLI OCCHI AZZURRI E POI....questa domani?CARINA,ALLA PROSSIMA.d

il 07/02/2003 alle 18:14

Molto bella ... belle le immagini ... dolce il ricordo ...

un abbraccio
Cristiana

il 07/02/2003 alle 22:57

sai, Axel, che stando quí all'estero e avendo soltanto Rai 1(non amo quelle grosse parabole sul balcone o sul tetto con cui puoi ricevere tutti i canali) non hai alcun modo di concentrarti(ricordarti) su altri personaggi se non quelli che passa il convento. e questo é stato un pensiero a Domenico Modugno, avendolo rivisto in un vecchio spezzone d'archivio.
Ciao amico, ciao.
antonio.

il 10/02/2003 alle 22:00

grazie Max ed é un piacere risentire anche te dopo la breve pausa. ti ho visto nella foto che mi ha mandato Elisabetta; beh. sei tale é quale come avevo immaginato.per ció che riguarda la poesia, l'avrai capito che il mio é stato solo un piccolo pensiero a Modugno senza difficili parole, proprio come piaceva a lui e se avrai la possibilitá di ascoltare "lu pisci spada", vedrai ancora la stessa dinamica di questa mia.
ciao Max.
antonio.

il 10/02/2003 alle 22:08

e chi lo sa?! io voglio Anna!!!!
ciao e grazie, Shalom.
antonio.

il 10/02/2003 alle 22:10

Grazie Cristiana ( che bel nome!!!). un pensierino ogni tanto non fá male; non c'é bisogno di anniversari per pensare a qualcuno, tutti i giorni sono buoni.
ciao e grazie ancora.
antonio.

il 10/02/2003 alle 22:13
Squilla il telefono
accanto a me
e nuove buone vorrei ascoltare
sulla terraza di tutto marmo
l'onda si spiaccica
staccata al mare
la sedia stridula tra le mie mani
la ruota gira/non ho piú forze
non c'é speranza/non c'é domani.

Ho fatto il tempo
ora ho rimpianti
ho fatto il tempo tra Dei giganti
son stato grande/piú sú di tutti
mischiato ora tra marci flutti.

Riprendo/incollo la mia chitarra
accenno/suono/ricordi Sciarra?
accordo ancora/profondo mare
storia antica/di pesce spada
fiocina in cuore/fu vero amore
de'nammurata mia ca' ma lassare
meshino uomo 'o pescatore....

senti le note/sol/la/si/fa....

non sono morto/fuggi il dolore
vieni con me piú sú del blu
vieni con me piú sú del sole
soltanto "dopo" saprai Volare.





  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)