Pubblicata il 22/11/2018
Lui leggeva le sue fiabe nella nuvole
e chi lo trovò futile con denti aguzzi morse la magia
gli disse
non c'è storia nelle nuvole così si fece giudice facendolo internare per pazzia.

e il cielo a un tratto divenne geometrico
poi l'eminente medico calzando vecchi libri di poesia
gli disse
non c'è storia nelle nuvole mi creda è inconfutabile
è solo un caso di pareodolia.

così quel cielo suo tanto magnifico gli venne un po antipatico
che lanciò il dado della fantasia
uscì la faccia blu del mondo acquatico
migrando nel Mar Baltico sguazzò cercando un po di compagnia

piacere cara sono un pesce persico
volevo andare in Messico
provare l'habanero e la sangria
però lo sai com'è mi sono persico
yo no entiendo el lexico, ti andrebbe ti passare a casa mia?

ma haimè la pesciolina trovò pessimo quel pesciolino eccentrico
scuotendo le sue branchie scappò via
e confondendo quel suo fare scenico decise in preda al panico
chiamò la branchia della psichiatria

e d'improvviso il mare fu malefico e l'eminente medico
primario soppressore d'allegria
gli disse
serve un piano terapeutico per lo squilibrio chimico di questo caso di schizofrenia.

così quel mare suo divenne torbido e preso dal rammarico gettò il suo dado della fantasia
tentò per un approccio più realistico, comprò un completo classico, poi prese a lavorare per la Fiat.

ed ogni suo risveglio fu drammatico così divenne apatico
avvolto da una strana nostalgia
parlava poco e sempre più collerico passava per isterico e fu tacciato pure d'anarchia.

troviamo sia tutt'altro che prolifico superfluo e poco pratico il suo lavoro in questa compagnia, pertanto è necessario e propedeutico radiarla dall'incarico a malincuore vede andare via.
non tema le faremo un bel bonifico non faccia il catastrofico consegni tutto alla segreteria
così con un orpello burocratico gli diedero il viatico e lui finì a dormire in ferrovia.

la notte dell'inverno suo più gelido fra i pendolari e il traffico
tremando per un po di ipotermia si stese su un cartone farmacistico e il sogno fu fantastico d'un tratto quel cartone volò via.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (4 voti)

piaciuta tanto... anche io fantastico con le nuvole ed il cielo ci regala ogni giorno un quadro diverso; l'importante è che il sogno, anagrammato... non diventi incubo o mer... :) ciao, scusa la battuta

il 30/11/2018 alle 21:19

Ma lo sai che non ci avevo mai fatto caso che l'anagramma di dream é Mer..? Grazie per avermi letto ;)

il 01/12/2018 alle 00:17