Pubblicata il 13/11/2018
-Per noi che siamo fatti per vivere sottoterra
dovrebbe essere buio sempre e dappertutto.-

rabbia rossa d’anima e capelli
piccone che spacca pietre e schiena
e avvezzo di badile sulle ossa da bestia.

ché il dolore passa se si muore
e se spolpato come l’asino grigio
smetti l’odio e ne sfami il corvo.

la rena t’ingoia prima di nascere
e maledetto se nasci da un padre
che la rena s’è preso
per darmi una vita da scavare.

e nel buio, con me
affogo la lanterna
la fiamma di una stella
gli occhi miei asciutti
e i polmoni secchi.

che non si scavino più ossa.
  • Attualmente 4.11111/5 meriti.
4,1/5 meriti (9 voti)

mi piaci...

il 13/11/2018 alle 22:40

Parole belle se pur nella crudezza di un lavoro particolare,piaciuta

il 14/11/2018 alle 11:17

brava brava! :-)

il 14/11/2018 alle 11:39