Pubblicata il 09/11/2018
Fameliche ombre
s’annidano
come stimolanti sensi
che racchiudono pagine
moventi come parole
che di parole in parole
si fermano
in un pallido universo
urla piano piano
alle galassie :
“Perché mai
mi avete fatto innamorare di quel l’unico sole
quando il silenzio sopraggiunse
mi rimase la polvere sapete?
quell’unico sole
amato per sempre
diventò tra le mie braccia
una bianca
piccola pulsar
chiamata amore
non l’ho mai più e mai più trovata “
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (3 voti)