Pubblicata il 07/11/2018
Sera di silenzio e nostalgia
nella pioggia novembrina che cade
e resta nel cuore senza un perchè.

sera di binari lucenti
un viaggiatore lungo la banchina
e luci soffuse che mi parlano di te.

avrei tante cose da dirti,
mio rimpianto re....
e ti ritrovo oltre la solitudine e l'esilio
in un empito d'amore
nella tregua indifesa del cuore
dove, nella carezza di un ricordo,
ti sento sempre con me.

a mio padre.
  • Attualmente 4.83333/5 meriti.
4,8/5 meriti (6 voti)

Molto bella .

il 07/11/2018 alle 19:56

Vedo che dedichi tante poesie a chi non c è più.. L'amore dei nostri cari vive sempre in noi, niente e nessuno potrà cancellarlo.

il 08/11/2018 alle 05:34