Pubblicata il 07/11/2018
Composto su Ouverture La Gazza ladra di Rossini

la città eterna ti accoglie in festa,
con i colori e i suoni che
sembrano i baci degli innamorati.

i mandorli del lago incantato
si inchinano al tuo passaggio e
i passeri si levano in volo
per onorare la tua bellezza.

il sole si eclissa, il 20 marzo,
con l’ombra del tuo corpo lunare.

sei bella come la schiuma eterea
che si forma sulle onde del mare.

ritorna, ritorna nella città eterna
dove si respira il profumo dell’amore,
dove le tue mani fredde come il buio
si riscalderanno con i miei soffici baci e
il tuo cuore immerso nella nebbia
diventerà un astro di fuoco.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)