Pubblicata il 21/10/2018
Quanto è dura la vita,
quanto è dura!
lo disse Socrate
che bevve la cicuta.

lo disse anche Cesare
ucciso dal figlio Bruto
e Giuseppe che dai fratelli
agli schiavisti fu venduto.

lo dissero tutti i martiri cristiani
trucidati dentro il Colosseo,
anche gli ebrei deportati
e chiunque sia vittima di un reo.

e ora che la guerra mondiale ormai c’è
lo dice il Papa e anche io e te!

la terza guerra mondiale è scoppiata,
non son bastate quelle in precedenza
e siccome nessuno la vorrebbe
continuano a negare l’evidenza.

in palio come sempre c’è il potere
su tutto il mondo e tutte le ricchezze
e come in tutte le guerre del passato
non si bada a bugie e nefandezze.

È una corsa a conquistare il mondo
e anche se questo non è leale
serve se non altro a dimostrare
che l’uomo è ovunque proprio tale e quale!

russia, America, Cina e pure i crucchi
questa volta ci sono proprio tutti!

che cosa fanno i furbi guerrafondai
che cercano guadagni e non disastri?
invece di scontrarsi a casa loro
si trovano un terreno che sia di altri.

così le violenze e le distruzioni
le subisce un altro popolo, poveretto
e loro che sembrano neutrali
sono la causa invece del conflitto.

in ogni popolo di terra c’è sicuro
più di una minoranza battagliera,
ma senza soldi ed armi non fa danno
non causa di certo una gran guerra.

invece con i finanziamenti dei potenti
le minoranze diventano onnipotenti!

e ognuno strilla le proprie ragioni,
e ogni atto è lecito per farle valere.
ognuno rinfaccia le angherie subite
e sparge sangue innocente per prevalere.

ma la guerra così ci sembra eterna.
fino a quando tutti i colossi neutrali
hanno esaurito i loro interessi e scopi
e allora tornano della pace gli ideali.

e già si passa alla ricostruzione,
i potenti investono ingenti capitali.
per pura umanità, a sentir loro,
ma ne ricavano interessi eccezionali.

e noi popolo ignorante e sottomesso
paghiam le spese e passiam pure per fesso!

ma cosa credono questi pochi padreterni
con la mania di possedere il mondo?
che a loro andran le cose sempre bene
mentre noialtri toccheremo il fondo?

pensano bene loro, atei convinti,
che non daran conto delle loro azioni?
pensano veramente che tutti i morti
causati dalla guerra e dai terrori….

resteranno impuniti o peggio ancora
saranno attribuiti ad altre genti?
dove non arriva la giustizia umana
È libero arbitrio dei più prepotenti?

a guardar col senno di poi il nostro passato
ogni vigliacco con lo stesso soldo è ripagato!

chi ha dato odio, sfruttamento e guerra
alla fine sfruttato e odiato è morto
e tutti i beni accumulati in terra
per poterli goder nessuno è risorto.

alla fine della propria vita
nessuno gli averi dietro si è portato,
tutto è rimasto qui, in mano d’altri,
accumulato o speso, buono o tarlato.

e magari è finito nella proprietà
di chi proprio non lo meritava,
o si è usurato o distrutto nel tempo
senza che qualcuno se ne avvantaggiava.

quanto spreco inutile di affanni,
quanto accumulo di male, vizi e danni!

questo non vale sol per i potenti,
la vita di questi è in vista e fa da esempio,
ma anche a ogni uomo sulla Terra
conviene viver da onesto e non da empio.

in questo modo il destino ti ripaga
alla fine della tua esperienza
con amore, pace e tranquillità
e con quello che ti basta all’esistenza.

a che serve esser temuto ed invidiato
se poi ti manca al dunque affetto e amore?
chi ti è vicino recita una parte
e sol per ereditare conta le ore.

a chi è veramente astuto e intelligente
gli basta poco, non vive malamente!

sai come dicono invece i gran ladroni?
come giustificano la loro bramosia?
“La vita è tutto quello che vediamo,
l’al di là è soltanto fantasia.

perché rinunciar allora a tutti i beni,
finche siam vivi ci convien godere,
e se per farlo sopprimiamo gli altri
si sa, i vincenti son come le fiere!”

così facendo espongono a vendette
figli, amanti, amici e famigliari,
torturano chi vive intorno a loro
con sbalzi d’umor caratteriali.

invidiano acidi i successi degli altri
sono come un re guerriero sugli spalti!

si sentono Dio, ma a lui non possono credere
perché le regole limitano i lor poteri
fanno alleanze inique tra di loro
per sfruttar tutti e accumular averi.

dicono: ” Per credere a Dio ci vuol la prova,
se davvero c’è non è normale
perché permette che il giusto muoia
e la scampi il grande criminale!”

loro invocano un giudice spietato
che seduto dall’alto dello scanno
distribuisca punizioni a iosa
e rimetta a posto subito ogni danno:

una sorta di Giove Capitolino
che faccia poi anche da spazzino!

volete dunque una prova che lui c’è?
ascoltate allora me con attenzione,
quante coincidenze volete accettare
prima che si parli di voluta creazione?

all’inizio c’è stato il grande botto,
il Big-beng di energia grande concentrata,
ma se pensiamo bene a questa cosa:
tutta quell’energia chi l’ha creata?

il Big-beng poi come andò a finire?
quando facciamo noi qualche scoppio
tutto si allarga in modo disordinato
resta solo frantumazione e fumo e botto.

non prende certo tutto a roteare
fino le belle stelle ad assemblare!

da quel boato invece sono nate
i sistemi solare e le galassie tutte
che vorticando si allontanano nel vuoto,
ma convergon in un punto proprio tutte.
dentro ogni galassia su nel cosmo
ci sono poi svariati buchi neri
che pensavamo portassero all’inferno
e invece ripuliscono dalle ceneri.

raccolgono cioè tutto lo scarto
che sparso lassù darebbe intralcio
e con i quasar poi lo reimmettono
come energia luminosissima in un raggio.

quante coincidenze hai contato di fatto?
a occhio e croce direi una, due, tre e quattro!

abbiam detto che tutto il firmamento
non è un caos, ma che è tutto regolato
e se al centro non è tra i posti più vivibili
visto quanto trambusto fa il vicinato

invece in una galassia un po' discosta,
in un punto un po' discosto anch’esso,
lontano dalle terribili giganti rosse
c’è un piccolo sole un po' dimesso.

ancora ha mezza vita, quindi dura,
ha ben nove pianeti e forse più,
ha anche una bella fascia di asteroidi
e per la vita dimmi, cosa vuoi di più?

il nostro sole nè gela né scotta troppo
e coincidenze ne hai contate otto!

dicevano gli scienziati del passato
che ogni sistema solare ha la sua Terra
e che nella Via Lattea ce ne son tante
ci si poteva andar per fuggir la guerra.

adesso invece sappiamo con certezza
che questo nostro pianeta è un po' speciale:
non è avvolto da gas velenosi,
ha la grandezza giusta per ben roteare…

e il suo roteare ci fornisce giusto
un campo magnetico che è raro assai,
ci trattiene intorno l’atmosfera
e ci protegge dai venti solari.

gli asteroidi di ghiaccio l’acqua han portato
e altre quattro coincidenze tu hai contato!

eppoi c’è la luna meravigliosa
che un immane scontro ha gettato intorno,
poteva sgretolarsi in tante briciole
proprio come gli anelli di Saturno.

invece è un satellite compatto,
ben bilanciato che con forza attira:
spinge la crescita della vita
e fa alzare e abbassare la marea.

tutta vita per la nostra Terra e i mari
come pure i terremoti e i vulcani
che fanno danno sì alle costruzioni
ma spostano anche le placche continentali.

questo pianeta sempre in movimento
si rinnova e annulla distruzioni e inquinamento!

la terra compie un’ellisse intorno al Sole
e noi abbiam così quattro stagioni
che scandiscono i ritmi della vita
nascite, riposi, sviluppi e produzioni.

non è possibile che tanta meraviglia
sia nata da semplici coincidenze!
neanche il matematico più geniale,
neanche un gran fisico con competenze…

e neppure il biologo più dotato,
oppure il chimico più efficiente
potrebbero progettare così tanti gioielli
e coordinarli poi perfettamente.

se non è opera di Dio tutto questo qua
dimmi allora tu di chi sarà!

allora mi dirai tu: “Perché non viene?
non si mostra alla nostra presenza?”
ci lascia vivere in libertà: libero arbitrio,
l’unico vincolo è la nostra coscienza.

ci ha dotati di un gran cervello che compensa
l’assenza di artigli, zanne e pungiglioni.
con l’aiuto del pensiero abbiam sconfitto
dagli insetti velenosi ai gran leoni.

costruiamo aerei e grattacieli,
razzi giganti ed enormi ponti,
con le lenti abbiamo poi frugato
nelle cose più piccole dei mondi.

con le stesse abbiam guardato dentro
ai segreti del grande firmamento!

però mi sembra che questo cervello,
nato per cercar le soluzioni,
non riesca a dominare il nostro istinto
di essere preda delle nostre passioni.

anzi è la parte bestiale che c’è in noi
che usa il cervello impunemente
per raggiungere i suoi biechi scopi
e ci riesce così abilmente…

che ci appare del tutto naturale
avere più di quel che necessitiamo,
dominare e condizionare tutti gli altri,
distruggere tutto ciò che non amiamo.

dovrebbe essere la mente a comandare,
non l’istinto e la parte bestiale!

da tutto ciò si evince con chiarezza
che mente e corpo non son ben coordinati,
infatti abbiamo spesso noi dei dubbi
e i rimorsi di coscienza ci han schiacciati.

visto che non siamo ancora perfetti
vuoi vedere che siamo ancora in prova?
dio starà facendo esperimenti
per creare infin una persona nuova.

e così ci ha mandato i comandamenti,
tutti i profeti con le predicazioni,
ci ha mandato pure Gesù Cristo
per spiegarci come son gli uomini buoni.

e per capire bene cosa non và
ci lascia nella piena libertà!

un po' la stessa cosa avrà già fatto
con tutto il resto della creazione,
infatti ogni tanto cade una gran meteora
e il diluvio universale fa inondazione.

quasi tutto il presente vien distrutto
dal fuoco e dall’acqua degli tsunami,
ma la Terra si è sempre poi ripresa
e la vita germoglia nuovi rami.

le gigantesche ammoniti che nel passato
avevano colonizzato tutti i mari
son diventate oggi lumachine
innocue e dai sapori spettacolari.

occupano molto meno spazio vitale
ma non son sparite in modo radicale!

hanno fatto la stessa fine i dinosauri
che del mesozoico son stati i residenti,
ora li ritroviam nelle lucertole
e in tutti gli uccelli senza i denti.

i mammiferi invece, nati piccoli
come topi nascosti sotto terra,
cresciuti hanno invaso tutto il mondo
ora lo inquinano e ci fan pure la guerra!

questo, detto tra noi è segno brutto,
significa che siam quasi alla fine;
cosa farem se cade un’altra meteora
seminando sol morti e rovine?

come l’evangelista Giovanni ci predisse
scrivendo per noi l’Apocalisse!

quando vedrem Gesù sulla meteora
bruciare e inondare ogni cosa
solo allora ci morderem le mani
pensando alla nostra fine indecorosa?

quando l’Eden da noi tanto cercato
sarà mutato in una grossa brace
verrà salvato dalla distruzione
solo l’uomo santo, il più verace.

si ritroveranno forse in pochi,
con un cervello molto più piccino,
quelli che hanno saputo molto amare
e hanno l’innocenza di un bambino.

e Dio avrà raggiunto con intenzione
la perfezione della sua creazione!
  • Attualmente 4.4/5 meriti.
4,4/5 meriti (5 voti)

brava.... per quanto profondamente vera l'avrei riletta volentieri ma .... troppo lunga... piacevolissima....

il 22/10/2018 alle 07:15

necessariamente lunga e ben articolata, la parte poetica sopraffatta da quella teorica, ma poco male....si sente passione e indignazione, e questo è già molto...brava

il 22/10/2018 alle 13:05