Pubblicata il 19/10/2018
La musica è
questa notte
il vento
l’ombra alla radice
contamina la pietra

dove culmina l’aiuola
il mosto, l’opima riva

ora so
perché di quegli inverni
ho accolto migrazioni.
  • Attualmente 4.16667/5 meriti.
4,2/5 meriti (6 voti)

Parafrasando Pavese “cercando le mele rotolate in fondo alla riva” si potrebbe pensare ad un campo piuttosto fertile...però probabilmente quel mosto mi ha un offuscato un po’ la testa...meglio mettersi in poltrona ed ascoltare la musica del vento nella notte...se socchiudo gli occhi certamente anch’io capirò perché di quegli inverni ho accolto migrazioni…; un abbraccio, rom.

il 20/10/2018 alle 11:55

ehhhh, ma sei un genio… sai chi mi ha in parte ispirato: Mario Luzi… paradossale, eh… un abbraccio, caro amico, e grazie sempre per il tuo passaggio e la tua costante attenzione...

il 21/10/2018 alle 15:49