Pubblicata il 10/10/2018
Alessandra S. (Atto ii)
composto su Barcarola (Atto terzo: "Belle nuit, o nuit d'amour") di Offenbach

le onde del mare accarezzano i tuoi piedi nudi e
ti trasmettono i brividi freddi dell’infinito.
il vento piega il tuo timido vestito di seta nera.
e’ primavera bambina mia e
l’amore ritorna, lo vedo nei tuoi occhi
che brillano come i diamanti.
il tepore del sole riscalda le tue labbra delicate e
i tuoi lunghi capelli castani
scivolano sul tuo collo immacolato.
ora non sei più sola,
tuo è il mare infinito,
tuo è il vento che sussurra alle tue orecchie,
tuo è il suono dei gabbiani in festa,
tuo è il profumo dei fiori appena sbocciati e
tuo è il mio amore.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)