Pubblicata il 10/10/2018
Perchè la bellezza della mia città
non si manifesta più ai miei occhi
come un tempo assurdamente
vicino eppur remoto,
quasi vi si frapponesse
un cupo velo impalpabile ?

perchè le strade calpestate
fin da quando ero un fanciullo
non restituiscono più gioia ai miei passi,
ormai privi di vigore ed entusiasmo ?

perchè le mille viuzze
dove prendevano forma le mie fantasie
hanno smarrito il loro fascino
e non accarezzano più il mio spirito
oppresso dall' aridità ?

perchè non mi assale
che senso di degradazione
materiale ed umana
nei luoghi che scaldarono il mio cuore ?

perchè le luci della mia metropoli
mirate da un altura lontana,
nel buio della notte,
non generano più malinconia,
e anelito alla vita,
e richiamo irresistibile ?
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (3 voti)

l'animo di quando si è fanciulli è leggero,spensierato,libero dalle amarezze e dalla pesantezza della vita.Vede e percepisce con occhi diversi.

il 10/10/2018 alle 08:47

eh, come ti capisco...piaciuta

il 10/10/2018 alle 09:08