Pubblicata il 17/09/2018
Un prato
non verde e non giallo
ma arancio e turchino,
cianzato, marfluno e birroflino
tra mille frintocchi e chiari giorminetti.

e’ sbocciata a Bologna
la Primavera volta.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (4 voti)

no, non mi giunge.

il 17/09/2018 alle 18:01

io "bolognese" di povera cultura non sono riuscita ad afferrare il nesso della tua lirica.....con parole più semplici forse sarei riuscita a commentarla ..... amichevole ciao Gabriela.

il 21/09/2018 alle 08:14

Eh sì lo ammetto, questa è tutto un gioco. Semplicemente quando per la prima-vera volta tornai a vedere i colori dopo un lungo periodo buio, le parole che conoscevo prima non mi bastavano più per descrivere le nuove sfumature che vedevo, e come un bambino ho inventato nuove parole per i "miei" nuovi colori. :) Bologna fu la mia primavera (volta)

il 21/09/2018 alle 16:56

Bellissima leggi la mia l ultimo giardino... Era piccolo ma splendido, ho sofferto quando ho dovuto cambiare casa, le mie rose ed il mio antico alloro, una pianta tonda e profumatissima,venivano distrutte da scavi.... Si ci sono problemi più gravi, ma ho sofferto.... Ciao

il 22/09/2018 alle 06:52