Pubblicata il 14/09/2018
In un volo di gabbiani scorgo
la distanza che separa dall'infinito.

e nel loro battito d'ali,
l'impercettibile suono della Vita.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (8 voti)

morbida e fluente, come un etereo "battito di ali"...

il 14/09/2018 alle 14:40

La leggerezza di un battito d'ali e la percezione del soffio della vita sono tre elementi che rendono bellissimi i tuoi versi.

il 14/09/2018 alle 15:21

grazie.Io scrivo ciò che di più semplice,ma profondo,vedo:un volo di gabbiani,una foglia che cade,un cielo nuvoloso,un paesaggio abbandonato,una foto antica..sono queste le cose che mi trasmettono emozioni.

il 14/09/2018 alle 15:34

Per me è uguale.

il 14/09/2018 alle 19:18

Si chiamava Jonathan questo gabbiano?

il 14/09/2018 alle 22:00

:D non gliel'ho chiesto per la verità :/

il 15/09/2018 alle 07:40

la leggerezza dei tuoi versi fa sognare! A Napoli, ci veniva sempre a trovare un gabbiano! Al 5 piano del primo policlinico! maestoso e fiero! un saluto

il 16/09/2018 alle 17:17

bella e soft

il 17/09/2018 alle 13:31