Pubblicata il 10/09/2018
Le corde tese negli occhi verso asciugamani al Sole,
lanterne ricordi, rigidi inganni
come di cose che non si tengono

un tombino molle per acque spesse
gli abbracci
gli scavi, corrosivi inverni

nel monocolo un'immagine sola
diventa l'indefinito corrompersi
di un insieme di punti.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
(Pubblicata il 25 febbraio del 2017)
  • Attualmente 4.625/5 meriti.
4,6/5 meriti (8 voti)
PH

Versi di chiusura da antologia...

il 10/09/2018 alle 19:56

Superba!

il 10/09/2018 alle 20:01

Bellissimi versi.

il 10/09/2018 alle 20:57

Versi dalla particolare profondita',un saluto

il 11/09/2018 alle 10:39

ma chi è?....bella

il 11/09/2018 alle 11:15