Pubblicata il 07/09/2018
Cosa significa questa
polvere d’argento
e questa effige sulla
croce sferzata dalla pioggia
cosa significa questa
tunica di porpora
e quest’urna deposta
al calpestio dell’esule
nell’ebbro turbinio
di un’esalante lava
grani in tempesta
sorvolano gli aironi
e ombre si chinano
tra le ceneri a
ribellar la fiamma
vieni tra noi,
tutto si frantuma
nella lattea dimora
dove dormimmo e sognammo
al gemito di imperlati grembi
oh, crudele derisione
malinconico presagio
di immemori genti
discese con abiti e diademi
dell’estinta dinastia
posati ancora
assiolo in breve volo
questi sono i calici
che offristi ed elevammo
all’informe piaga
della caduta senza traccia
noi, che a quest’aia
siamo accorsi ad
acclamar la nostra fede
e unirci alla diaspora
della alata profezia.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)

Trasmette più di quanto pare voglia fare. Bella

il 07/09/2018 alle 19:51

è un tributo. grazie...

il 07/09/2018 alle 20:06

Bellissima dedica ad un grande poeta del ventesimo secolo.

il 07/09/2018 alle 23:15

grazie, lusingato...

il 08/09/2018 alle 13:00

Era un poeta che non conoscevo. Ha la sua utilità aggirarsi presso i tuoi scritti e, in questo caso, leggere di come onori ciò che ammiri. Riguardo a Thomas... "Il mio lavoro è cantare la luce non per ambizione o pane, non per vanagloria o commercio di incarti...". Sono agli albori, ma sembra proprio valga la pena di andare oltre.

il 11/11/2018 alle 22:07

È. L'indicativo imperfetto non si addice ad un poeta, credo che egli resti in vita accanto alla sua arte. Dovrei rileggere quello che scrivo ma tant'è...

il 11/11/2018 alle 22:15

ohh, grazie arlette, che bel commento… felice di aver contribuito a nuove conoscenze… a rileggerti...

il 12/11/2018 alle 10:22

Contribuire in questo modo è importante Ravachol, per tutti coloro che leggono e in particolare per le nuove leve. Vedo che non mancano di approciarsi alla scrittura e ogni imput che viene dato, ancor meglio se validamente intessuto, è di grande rilievo.

il 12/11/2018 alle 17:47

condivido incondizionatamente il tuo pensiero, vero, bello vedere tanti giovani approcciarsi alla poesia… un caro saluto...

il 13/11/2018 alle 16:32

Matusalemme ballerino, come diceva Tex, ho scritto per anni approciarsi e scopro ora che trattasi di approcciarsi. Non è mai troppo tardi... ricambio il saluto con convinzione e aggiungo una C, quella che mancava.

il 15/11/2018 alle 17:12

ha ha ha, non preoccuparti… noi napoletani, invece, tendiamo sempre a raddoppiare… ancora un carissimo saluto...

il 15/11/2018 alle 17:28