Pubblicata il 30/01/2003
Si tu veux nous nous aimerons
Avec tes lèvres sans le dire
Cette rose ne l'interromps
Qu'à verser un silence pire

Poeta maledetto
Mi accendi
Di rosso purpureo
Mi doni
Calici d'illusione

Jamais de chant ne lancent prompts
Le scintillement du sourire
Si tu veux nous nous aimerons
Avec tes lèvres sans le dire

Poeta maledetto
Mi trafiggi
Di dolci saette
Mi porti
Con te nell'amore

Muet muet entre les ronds
Sylphe dans dans la pourpre d'empire
Un baiser flambant se déchire
Jusqu'aux pointes des ailerons
Si tu veux nous nous aimerons

Poeta maledetto
Mi spogli
Da ogni timidezza
Mi vesti
Di nuova saggezza
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Ciao, Francesco,
mi piace la tua poesia...fra i versi di Mallarmè.
Omaggio ad un poeta particolare e complesso..raffinato esigente...Ma lui è anche quello che è morto con l'idea di aver fallito la sua vita...oppure mi sbaglio ? se è il caso, scusami..
Un sorriso e complimenti per le tue poesie che ho avuto, questi giorni, l'occasione di leggere...
ciao
marcella

il 30/01/2003 alle 21:25

...davvero un bell'omaggio...adoro i poeti maledetti...d'altronde come potrei non farlo se respiro l'aria del loro golfo?...bravo...un bacio cri

il 30/01/2003 alle 22:32

Ti faccio i miei complimenti: Mallarmè è il mio poeta preferito e la tua poesia è una intelligente riflessione sulla sua arte. Ciao.
Michele

il 31/01/2003 alle 17:15

ciao!
Ho letto il tuo omaggio alla grande famigli di PH.
Ho letto anche molte delle tue poesie che trovo stupende.
Ti voto e commento questa.
D'altronde non poteve che essere così,no?
Da un poeta maledetto che ti aspettavi!
Sei veramente bravo,e non lo dico solo per questa.
Sei bravo ed apprezzato,ed a ragione.
Felicissimo di aver fatto la tua conoscenza.
nicky.

il 15/04/2003 alle 14:56

Sono anche io molto felice di aver fatto la tua conoscenza, e mi fa davvero piacere che mi apprezzi!!!
A presto
Francesco

il 15/04/2003 alle 15:08