Pubblicata il 29/01/2003
E mi prendi la mano e mi porti lontano
e mi guardi negli occhi... sfiorandomi dentro
e mi parli di te, dei tuoi cambiamenti
ed io parlo di me, dei miei fallimenti.

E ritrovo il tuo volto, da tempo sfocato
e ridiamo di noi, dei vecchi trascorsi
e per mano corriamo per strade a noi care
ed il "ieri" ritorna dolcemente...pian piano.

E parliamo di "noi" come "l'ovvio" ci appare
e le mani in tutt'uno come e' il naturale
ed intonso ritorna quel nostro passato
dimentico d'ogni... che s'era spezzato

E cosi' in un soffio, come battito d'ali
le nostre labbra si sono appagate
... i nostri corpi abbiam ritrovato
e nel mio cuore ti sei "riaccasato"

....e domani???
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Ben ritrovata Betty! Come sempre nella vena del sentimento franco e diretto, vissuto, ricorrente, come in questa. Incertezza nel domani? Come non averne! Incrociamo sempre le dita e viviamo "adesso" :-)
Un caro abbraccio.
Max

il 30/01/2003 alle 09:48

Carina, Betty! immagini dolci di un amore che ritorna... e domani? Bella quella chiusura che lascia ancora tutto in sospeso, su equilibri del destino...
Un bacio e ben tornata!
Axel

il 30/01/2003 alle 10:13

"Chi vuol esser lieto, sia
del doman non v'è certezza"
Bella e romantica, questa lirica. Ciao.
Michele

il 30/01/2003 alle 17:23

Grazie Max, sei sempre molto carino e attento alle mie poesie....Smack smack Betty

il 31/01/2003 alle 10:42

Cosa risponderti Axel se non che riesci sempre a cogliere anche fra le righe..... un grosso bacio ciao betty

il 31/01/2003 alle 10:44

Grazie Michele per avermi letto e per il commento davvero gentile. Un abbraccio Betty

il 31/01/2003 alle 10:46